L’Associazione dà il benvenuto al Tenente Davide Acquaviva

L’Associazione Internazionale “Joe Petrosino” di Padula, tramite una lettera a firma del presidente Vincenzo Lamanna, formula al Tenente Davide Acquaviva, nuovo Comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, i migliori auguri per il

Tenente Davide Acquaviva- Comandante Compagnia CC di Sala Consilina

Tenente Davide Acquaviva- Comandante Compagnia CC di Sala Consilina.

nuovo compito che è stato chiamato ad assolvere nel territorio del Vallo di Diano, con la certezza che continuerà a garantire ed assicurare ai cittadini del comprensorio valdianese la tutela della sicurezza e della salvaguardia della legalità”.

L’Associazione si prefigge lo scopo di divulgare la cultura della legalità ed ogni anno, tra le tante attività, svolte anche oltreoceano, assegna il premio intitolato a Joe Petrosino a chi, rappresentante delle Forze dell’Ordine, magistrato o esponente della società civile, si è particolarmente distinto nella lotta alla criminalità organizzata.

I soci invitano il Tenente Acquaviva “a visitare la Casa Museo che, ultimamente, si è arricchita della “Galleria virtuale su mafie e antimafia”, con materiali originali offerti dalla Raie dall’Associazione “Libera contro le mafie” – scrivono – La Galleria, realizzata dalla Unicity con tecnologie digitali all’avanguardia, è uno strumento didattico di approfondimento sulla storia delle mafie e si aggiunge al già conosciuto “Museo Joe Petrosino”, occupando i due piani superiori dell’edificio”.

(articolo tratto da Ondanews)

26 aprile 2016- Vicenda Cutrò, l’Ass.ne scrive al Presidente della Repubblica e al Ministro degli Interni

L’Associazione Internazionale “Joe Petrosino” di Padula rivolge un appello al 156B9822Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, a favore del testimone di giustizia Ignazio Cutrò, affinchè lo Stato “prenda in seria considerazione di tutelare, sotto ogni aspetto, chi rispetta ed osserva le leggi”.

L’Associazione, lo scorso anno, ha attribuito all’imprenditore della provincia di Agrigento, che dal 1999 ha ricevuto attentati “semplicemente perchè non si è mai voluto piegare ai voleri della mafia”, il premio intitolato al famoso poliziotto. “La sua storia ci ha colpito talmente che ci siamo sentiti in dovere di portarla all’attenzione delle Loro Autorità, ognuna per quanto di propria competenza, perchè ci sia un segno tangibile che lo Stato, per i cittadini onesti, c’è sempre, scrivono i soci.

“Quest’uomo, dal 2006/2007, da quando ha deciso di diventare testimone di giustizia facendo arrestare numerosi esponenti di spicco della mafia, ha dovuto cessare la propria attività imprenditoriale perchè non riceveva più alcuna commessa e purtroppo lo Stato, che lo doveva proteggere e sorreggere, è stato alquanto assente, al punto che gli fu consigliato addirittura di abbandonare il proprio Comune e di entrare in un sistema di protezione – si legge nella lettera – Questo, a parere dell’Associazione,  è inaccettabile, perchè non sono le persone oneste e rispettose della Legge a dover andare via dalle proprie case, dai propri familiari, dalle proprie tradizioni, ma sono i delinquenti a dover essere mandati via ed incarcerati”. 

L’Associazione chiede, dunque, una seria presa di posizione da parte dello Stato“dando la possibilità a questi imprenditori di lavorare”. 

– Filomena Chiappardo – 

tratto da ondanews

Intervista a Ignazio Cutro- abbandonato dalla Stato

LO STATO SIAMO NOI !!!!

Pubblicato da Ignazio Cutrò su Giovedì 31 marzo 2016

Petrosino commemorazione della morte a Washington

Il dott Giovanni Sciannameo, responsabile per l’organizzazione degli eventi sportivi e culturali dell’Associazione Italians in DC, ci ha gentilmente inviato delle foto, che pubblichiamo con piacere, e dei link della cerimonia di commemorazione che  si è svolta nel 2009 a Washington per onorare Joe Petrosino nell’ anniversario della morte.

Washington DC Monumento dedicato alle vittime della polizia.

Particolare del monumento che riporta il nome di Joe Petrosino

0

Washington DC Monumento dedicato alle vittime della polizia.

 

 

 

 

 

 

Altri link interessati sulla cerimonia

 

http://www.nleomf.org/newsroom/news-releases/petrosino-commemoration.html?referrer=https://www.google.com/

 

https://ciaoitalianamerica.wordpress.com/2009/10/17/italian-american-hero-giuseppe-petrosino-commemorated-in-washington/

11 marzo 2016 Nuova sede della Polizia Municipale di Palermo

 

Consegna attestato  al sindaco Leoluca Orlando; ritira il premio l'assessore  alla Scuola e realtà dell'infanzia Barbara Evola

Consegna attestato al sindaco Leoluca Orlando; ritira il premio l’assessore alla Scuola e realtà dell’infanzia Barbara Evola

Lettura della motivazione dell'attestato di benemerenza al comandante della Polizia Municipale di Palermo

Lettura della motivazione dell’attestato di benemerenza al comandante della Polizia Municipale di Palermo

Scoprimento del busto di Petrosino, opera del maestro Gabriele Venanzio, donato dall'Istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni alla Polizia municipale di Palermo

Scoprimento del busto di Petrosino, opera del maestro Gabriele Venanzio, donato dall’Istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni alla Polizia municipale di Palermo

Consegna targa alla prof.ssa Wanda Fabbri Trapani, Presidente dell'istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni

Consegna targa alla prof.ssa Wanda Fabbri Trapani, Presidente dell’istituto Superiore per la Difesa delle Tradizioni

BORSA DI STUDIO “JOE PETROSINO” 1a Edizione – a.a. 2015/16 –

BORSA DI STUDIO “JOE PETROSINO” 1a Edizione – a.a. 2015/16 -

BORSA DI STUDIO “JOE PETROSINO” 1a Edizione – a.a. 2015/16

Pubblicato il bando per la BORSA DI STUDIO “JOE PETROSINO” 1a Edizione – a.a. 2015/16.

Con l’Accordo di Partenariato stipulato tra l’Associazione Internazionale “Joe Petrosino”, il Rotary Club Palermo Nord  e l’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario di Palermo, ed approvato con delibera ERSU Palermo n. 33 del 27 maggio 2015, si vuole dare un fattivo supporto durante le attività culturali divulgative e formative proposte dall’ERSU di Palermo nei molteplici ambiti sociali affini, attivando percorsi formativi di educazione alla legalità fra gli studenti universitari anche attraverso il loro diretto coinvolgimento in iniziative di crescita culturale, sociale e civile La prima fase è appunto questa Borsa da assegnare a tesi di laurea nell’area giurisprudenziale riguardanti le tematiche della legalità e gli aspetti inerenti alla criminalità organizzata.
La borsa di studio in denaro, dell’importo di 1.000,00 euro, verrà finanziata dall’Associazione Internazionale “Joe Petrosino”, dal Rotary Club Palermo Nord e dall’ERSU di Palermo.

Scadenza 29 febbraio 2016.
Bando borsa Joe Petrosino-Rotary-ERSU

Link per Partecipare