Notizie Flash

NOTIZIE FLASH

  • Lt. Joe Petrosino (1860- 1909) matricola 285
  • (1o Ufficiale italiano della Polizia di New York -luogotenente-)
  • Nato a Padula (SA) il 30 agosto 1860 – assassinato a Palermo il 12 marzo 1909

Alcune Intuizioni:

  • Scoprì la prima organizzazione criminale a New York “la Mano Nera ”, intuendone le radici (fu aiutato dalla conoscenza della lingua italiana, da un grosso intuito, da un grande coraggio)
  • Creò la tecnica dei travestimenti (si ispira oggi l’attuale D.I.A.-Direzione Investigativa Antimafia-); (New York Times: “era più ricco di indumenti e di parrucche l’armadio di Petrosino che quello di un Teatro ”);
  •  Formò la prima squadra di poliziotti (l’Italian Branch, divenuta poi Italian Legión);
  • Formò la prima squadra di artificieri che chiamò Bomb Squad (1903)-oggi si chiama ancora così;
  • Ravvisò l’opportunità che i Capi di Stato e di Governo coordinassero la loro azione al fine di formare un’unica strategia contro la criminalità e fu il precursore dell’attuale F.B.I.,nata più tardi.

Alcune Imprese:

  • Effettuò  900 arresti in un anno, assicurando alla Giustizia circa 20.000 criminali, in soli 25 anni di servizio (19 ottobre 1883 /12 marzo 1909), in quanto la sua carriera fu spezzata a 49 anni;
  • Salvò la vita al tenore Enrico Caruso da un attentato, dopo una’prima’al Metropolitan di New York;
  • Protesse la comunità italo-americana e non solo dai criminali, individuando le loro losche attività;
  •  Intuì che trattavasi  di un complotto messo in atto dagli anarchici di Paterson (N.J.), guidati da Gaetano Bresci, che portò all’assassinio del nostro re Umberto Io, mettendo sulla pista giusta la polizia italiana, nonché tanto altro ancora…da scoprire nella sua casa-museo a Padula (SA ), (inserita nel “Biglietto Unico Padula” -un patrimonio straordinario intorno ad un ‘Unicum’-), sita nel cuore del Centro Storico alla via Giuseppe Petrosino 6, attraverso un mirato percorso espo­sitivo, che si compone di 24 Sezioni. con la sceneggiatura e la regia del Centro Morandi di Roma, lungo il quale, oltre alla suggestiva ambientazione d’epoca, è possibile rivivere la sua infanzia, le sue gesta leggendarie,-(l’uomo, nato detective, che riscattò l’Italia conquistando l’America), toccando con mano la fama che quest’uomo del Sud ha avuto nel mondo;  scoprirete, poi, nella sezione n.5, le prime avvisaglie del tradimento, poi la sua divisa, il suo amore per la musica, la sua straordinaria attualità a New York, i suoi due Funerali di Stato, l’Emigrazione e molto di più.
  •  Si   consiglia di parcheggiare l’auto in piazza Umberto Io, poi, direzione Farmacia  la casa è raggiungibile a piedi per 200 mt. seguendo l’apposita segnaletica;il percorso è arricchito dalla “Veduta Panoramica di S.Croce”, già mèta di visitatori, con veduta aerea sul Vallo di Diano;
  • Previa  telefonata prima dell’uscita Padula-Buonabitacolo dall’autostrada A/3, il personale della casa-museo accoglie i pullman a valle, li guida nel Centro Storico ove il park è gratùito, fino alla casa-museo, dove sono accolti dal pronipote di Joe, e li riaccompagna (servizio-gratis).
Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati